ClassPass

LA DISCIPLINA

Deviazioni patologiche delle curve fisiologiche come il piede piatto, le scapole alate, il portamento rilassato, le ginocchia fuori asse, il dorso curvo, l’atteggiamento scoliotico, sono problematiche importanti dell’età evolutiva a cui va prestata la massima attenzione. Con un’attività fisica mirata è possibile intervenire in maniera efficace su questi disturbi. In palestra l’osservazione e la valutazione dei ragazzi diventa uno strumento per aiutarli nella consapevolezza della propria condizione fisica iniziale e del lavoro da affrontare.

Ricordiamo che sono soprattutto i genitori a dover notare i sintomi di questi difetti, perché non sempre i bambini denotano anomalie o rivelano i piccoli dolori, che talvolta possono anche essere assenti. Questi difetti non vanno trascurati perché peggioreranno con il tempo e sarà più difficile quindi intervenire: si calcola infatti più della metà della popolazione totale abbia questo genere di problematiche già da giovane, ma solo il 30% di loro frequentano uno specialista o comunque corsi di ginnastica correttiva. La percentuale è molto bassa e le motivazioni principali sono una certa superficialità nel trattare queste problematiche, scarsa conoscenza e informazioni al riguardo. Intervenire subito con la ginnastica correttiva è quindi importante, non solo per risolvere il difetto, ma soprattutto per educare il bambino al giusto comportamento da adottare al fine di prevenire posizioni errate e l’insorgere di nuove problematiche. E’ ovviamente anche un’ottima occasione per il bambino di muoversi e socializzare con altri bambini che hanno lo stesso problema, alleggerendo la concezione mentale del bambino nei confronti del proprio corpo. C’è da dire che questi esercizi, rispetto all’esuberanza di un adolescente, possono risultare noiosi o monotoni ed è per questo che il fisioterapista affronterà gli esercizi con un avvicinamento ludico e di carattere sportivo.

Con la ginnastica posturale:

  • aiutiamo i ragazzi a capire la propria problematica e l’utilità della ginnastica in generale e nel loro caso specifico;
  • insegniamo la percezione del distretto corporeo di interesse, la padronanza e l’autocorrezione;
  • insegniamo la percezione generale e specifica del corpo, la precisazione dei movimenti, la logica e gli obiettivi degli esercizi applicati al corpo;
  • impostiamo il lavoro su rinforzo, propriocezione, allungamento, rilassamento, coordinazione, equilibrio, sviluppo delle capacità motorie di base.

Da iniziali correzioni meccaniche, si arriva poi all’automatismo, alla posizione mantenuta spontaneamente.

INSEGNANTE / FISIOTERAPISTA

Filippo Capodicasa

Clicca il seguente link per vedere e confrontare gli orari: 

>ORARIO<